SELFIEmployment è un programma di agevolazione imprenditoriale messo a punto da Invitalia per favorire progetti di impresa avviati da giovani fino ai 29 che hanno aderito al Programma Garanzia Giovani, sotto la supervisione del Ministero del Lavoro.

Possono presentare progetti:

  • ditte individuali
  • società di persone (come società in accomandita semplice e società in nome collettivo)
  • cooperative fino ad un massimo di 9 persone
  • associazioni professionali e società tra professionisti costituite da non più di 12 mesi rispetto alla data di presentazione della domanda, purché inattive

Non c’è necessità che i gruppi di personeche intendono presentare domanda per questo incentivo siano già costituiti in società; ma coloro che risulteranno aggiudicatari di queste risorse dovranno costituirsi in società entro i 60 giorni successivi dalla data del provvedimento di ammissione.

Le società possono essere già costituite entro non oltre 12 mesi dalla data di presentazione della domanda, purchè risultino inattive.

SELFIEmployment agevola progetti di impresa che abbiano le seguenti finalità:

  • turismo (alloggio, ristorazione, servizi) e servizi culturali e ricreativi
  • servizi alla persona
  • servizi per l’ambiente
  • servizi ICT (servizi multimediali, informazione e comunicazione)
  • risparmio energetico ed energie rinnovabili
  • servizi alle imprese
  • manifatturiere e artigiane
  • commercio al dettaglio e all’ingrosso
  • trasformazione e commercializzazione di prodotti agricoli, ad eccezione dei casi di cui all’articolo 1.1, lett. c), punti i) e ii) del Reg. UE n. 1407/2013

Sono inoltre esclusi i settori della pesca e dell’acquacultura, della produzione primaria in agricoltura e, in generale, i settori esclusi dall’articolo 1 del Regolamento UE 1407/2013

Il programma SELFIEmployment prevede, come agevolazione, solo l’erogazione di finanziamenti a tasso zero per un massimo di 50.000 euro, per i quali non è richiesta alcuna garanzia, da rimborsare in 7 anni dalla data di erogazione. In particolare la misura suddivide i progetti presentati nelle seguenti categorie:

>microcredito, da 5.000 a 25.000 euro

>microcredito esteso, da 25.001 a 35.000 euro

>piccoli prestiti, da 35.001 a 50.000 euro

Leave a comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *