Invito pubblico a presentare proposte di investimento nel capitale di rischio di startup e imprese.

Obiettivo: supportare lo sviluppo del mercato del venture capital nel Lazio attraverso interventi diretti nel capitale di rischio di startup e PMI localizzate, o che intendono localizzarsi, nella regione Lazio con un effetto leva sui capitali raccolti da co-investitori privati indipendenti. INNOVA Venture può operare attraverso:

  • convenzioni con piattaforme di equity crowdfunding finalizzate al completamento del round
  • accordi di coinvestimento con investitori di comprovata capacità interessati ad investire strutturalmente nel Lazio, soprattutto in startup nelle fasi più seed

Funzionamento: INNOVA Venture opera in modo sussidiario ai seguenti fondi di venture capital cofinanziati da LAZIO Venture (presso i quali va preventivamente verificato interesse ad investire in determinate attività):

  • Barcamper Venture Lazio
  • Tech Growth Lazio
  • United Ventures II Lazio
  • Vertis Venture 4 ScaleUp Lazio.

INNOVA Venture acquisisce partecipazioni temporanee (massimo 5 anni, con eventuale grace period di ulteriori 3 anni) e di minoranza nelle imprese richiedenti, esclusivamente insieme a co-investitori privati indipendenti (non soci) dell’impresa che presenta la Proposta.
Il finanziamento avviene attraverso la sottoscrizione di strumenti di equity e/o quasi equity di nuova emissione (per almeno il 75% dell’investimento, con possibilità di eventuali interventi di replacement capital per il restante 25%), alle medesime condizioni dei co-investitori privati indipendenti, nella misura massima del:

  • 70% dell’investimento totale per le imprese che non hanno ancora operato in alcun mercato non avendo ancora effettuato la prima vendita commerciale
  • 60% dell’investimento totale per le imprese che operano in un mercato qualsiasi da meno di sette anni dalla prima vendita commerciale
  • 40% dell’investimento totale per le imprese che necessitano di un investimento per il lancio di un nuovo prodotto o l’ingresso su un nuovo mercato geografico che, sulla base del business plan presentato, è superiore al 50% del loro fatturato medio annuo negli ultimi cinque anni.

Chi può partecipare

Micro, piccole e medie imprese:

  • che operino in settori di attività non esclusi
  • che abbiano, o intendano aprire, almeno una sede operativa principale nel Lazio
  • che non siano imprese non in difficoltà ai sensi della normativa comunitaria.

Promotori (persone fisiche o giuridiche) di costituende startup:

  • che si costituiscano in impresa e si iscrivano al Registro Imprese di una delle Camere di Commercio del territorio regionale del Lazio dopo la delibera del Comitato di Investimento e prima dell’erogazione.

I settori di intervento: INNOVA Venture è un fondo generalista che investe nel più ampio numero di settori.
Inizialmente un importo di 10.000.000,00 euro sarà riservato ai settori cosiddetti ad “alta intensità di conoscenza” e a progetti rientranti nella Smart Specialization Strategy (S3) del Lazio.
L’invito prevede alcune specifiche esclusioni, in coerenza con le disposizioni comunitarie e regionali applicabili.

Dimensione finanziaria degli interventi: l’investimento Iniziale di INNOVA Venture e dei Coinvestitori privati indipendenti varia da un minimo di 250.000 euro fino a un massimo di 2.000.000 euro (intesi come somma di quota pubblica e quota privata).
L’investimento massimo del solo fondo INNOVA Venture nella singola impresa investita è di 2.500.000,00 euro (inclusivi di investimento iniziale e follow-on).

Ai co-investitori può essere riconosciuta una ripartizione asimmetrica dei profitti in caso di exit congiunte, da richiedersi in sede di proposta dell’impresa e da negoziarsi con il Comitato di Investimento.

Gestione degli interventi: INNOVA Venture non effettua nomine negli organi amministrativi delle imprese partecipate, avendo i soci ed eventualmente i coinvestitori piena delega sulla gestione operativa.

Modalità di presentazione proposte di intervento: le proposte possono essere presentate dal 27 settembre 2019 e fino al 13 aprile 2023 esclusivamente a mezzo PEC, previa compilazione del formulario sulla piattaforma GeCoWEB (www.lazioinnova.it/gecoweb) su cui dovranno essere altresì necessariamente caricati i seguenti documenti:

  • business plan descrittivo e numerico (come descritto nell’Appendice 3 dell’Invito)
  • manifestazioni di interesse non vincolanti dei coinvestitori privati indipendenti (come da Modello D dell’Invito)
  • comunicazioni di non interesse dei fondi cofinanziati da LAZIO Venture (come da procedura dettagliata in questo link http://www.lazioinnova.it/fondi-cofinanziati/)

Leave a comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *